TRE PIANI DI ARMONIE

residenza privata

fai click sulle immagini per ingrandirle

progetto di ristrutturazione e interior design

bovisa_milano / aprile duemila14

 

L’abitazione disposta su tre piani necessitava, in primo luogo, di una ristrutturazione funzionale che consentisse alla famiglia una migliore vivibilità.

L'appartamento viene ridisegnato in ogni sua parte, ad esclusione dei bagni: la cucina viene spostata dal piano primo al seminterrato insieme al soggiorno prima, invece, al piano terra; la camera matrimoniale passa dal seminterrato al piano terra, mentre la seconda stanza da letto dal piano terra al primo.

La volumetria, conservata in quanto già caratterizzante, viene valorizzata attraverso il sapiente utilizzo di 3 colori in diverse tonalità che si alternano nei diversi spazi: perla, tortora e carta da zucchero.

Il risultato che ne deriva è un'armonia che fa percepire gli ambienti come un insieme ben articolato, razionale ma altrettanto emozionale. Il trait d'union è il vano ascensore che attraversa i tre piani, in cui il color carta da zucchero diventa punto focale e di orientamento della casa. All'ingresso ci accoglie un'ampia parete che, realizzata per far posto ad una cabina armadio, è occasione per esporre le tele dei viaggi di famiglia, allo stesso modo la parete antistante il vano scala, punteggiata di maschere etniche. Qui Il color tortora, oltre ad avvolgere la cabina armadio, si ritrova sul soffitto e sulla parete frontale della camera da letto. Percorrendo il vano scala, ci si imbatte in una scenografica luce a sospensione di forma affusolata che riempie lo spazio e lo scalda. La camera a cui si giunge rimane molto minimale e caratterizzata dalle travi in legno a vista.

Ma il vero cuore della casa lo troviamo al piano interrato dove cucina, sala da pranzo e soggiorno si fondono in un unico e flessibile ambiente fatto di differenti spazi e livelli. Pareti in mattoni faccia a vista fanno da contorno al vano cucina, dove il piano ad induzione, coronato da una cappa a sospensione dello stesso carta da zucchero del vano ascensore, diventa protagonista di un'esperienza di cottura a vista verso la sala da pranzo. Le vivande sono servite su di un tavolo con piano in rovere e gambe incrociate color bronzo, laddove il rovere rimanda alla pavimentazione in parquet dell’intera abitazione. Ad illuminare lo scenario, due sospensioni plissettate di indubbia eleganza. Solo due gradini ci separano dall'area living in cui una nicchia accoglie il televisore retroilluminato da uno strip di led. Al suo fianco, l'area lettura color tortora, raccolta, intima. Ogni spazio è pensato per soddisfare le esigenze del cliente, affinché la casa sia il suo rifugio, un'alcova dove possa accogliere le diverse passioni: lettura, cucina, collezionismo e l'essere ospitale.